Cos’è Periscope? Scopriamolo insieme!

In questa breve guida ti spiegherò concretamente in che cosa consiste la nuovissima App Periscope streaming video, come utilizzarla al meglio, vantaggi e svantaggi e perchè preferirla agli altri competitors.
Periscope TV

Cos’è Periscope?

Periscope è la novità di Twitter che consente di trasmettere in tempo reale la ripresa diretta di un video da iPhone, iPad o un device Apple, così da poterla condividere al mondo intero tramite un “Tweet”.

Tutorial di cucina, step by step di bellezza, lezioni universitarie “strappate” all’insaputa dai professori di scuola, ma anche semplici riprese divertenti senza uno scopo ben preciso possono diventare argomenti d’interesse per gli affezionati followers e per altri utenti connessi (qualora si voglia).

Come si utilizza Periscope

Per utilizzare il nuovo servizio, basta scaricare l’App gratuita da Play Store o da iTunes (scarica da qui), loggarsi su Twitter e abilitare microfono, fotocamera e geolocalizzazione (facoltativo).

Dopo aver dato un titolo al proprio live, cliccare la funzione “Start Broadcast” per far partire la diretta e trasformarsi così in grandi protagonisti del web!

E’ possibile interagire con il broadcaster chattando in tempo reale (latenza di 2 secondi appena) oppure offrire cuoricini di gradimento.

Quali rischi comporta?

Come qualsiasi cosa che gira sul web, purtroppo anche Periscope può comportare alcuni rischi. Un esempio è che il proprio live finisca in un contesto diverso e a propria insaputa, violando la privacy e la sicurezza personale.

Inoltre l’App richiede un elevato traffico di banda e connessione dati e in alcuni casi può anche infrangere il diritto d’autore, specialmente con dirette sportive, performance live o film in prima visione. Gli ideatori di Periscope, a tal proposito, stanno cercando di ottimizzare il servizio per scoraggiare il fenomeno della pirateria informatica, un problema abbastanza diffuso.

Perchè scegliere Periscope

Rispetto al suo più vicino competitor Meerkat, di Ben Rubin, Periscope pare stia guadagnando terreno sul monopolio finora detenuto dai principali gestori storici, quali Twitcasting, Ustream e Twitch, poiché dispone di una propria autonomia più ampia e completa di strumenti per l’avviamento, la gestione, lo sviluppo e la diffusione, senza far ricorso a terze parti.

Pensa che l’App Periscope ha già raggiunto un milione di utenti in 10 giorni, rispetto ai due milioni di Meerkat in appena 9 settimane. Un dato abbastanza significativo che avvalora maggiormente la credibilità di questa straordinaria funzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *