Come creare un canale Brand YouTube

Youtube si rivela sempre di più come uno dei mezzi di comunicazione più potenti al mondo. Il sito infatti dà la possibilità di diffondere i propri video contando su un numero enorme di visitatori, basti pensare che proprio ultimamente il servizio, che ormai da diversi anni è proprietà di Google, ha raggiunto il miliardo di utenti mensili.

Naturalmente sono molte le persone che hanno intuito da tempo le potenzialità di questo sito, Youtube infatti è un ottimo mezzo promozionale, permette di far conoscere più approfonditamente il proprio prodotto ai clienti e di creare un legame con loro. Sono numerose dunque le imprese e le aziende, da quelle a conduzione familiare alle multinazionali, che hanno creato un loro canale brand YouTube su questo famoso servizio di condivisione video.

Cos’è un canale Brand YouTube?
Proprio pensando alle aziende e ai privati che vogliono far conoscere un loro marchio, Youtube ha incluso nel suo servizio la possibilità di creare un canale Brand. Si tratta di un canale speciale, appositamente progettato per permettere di promuovere al meglio il proprio marchio.

Quali le funzioni aggiuntive di un Canale Brand YouTube rispetto il canale classico?
Le funzionalità extra che offre questa tipologia di canale sono classificabili in tre categorie.

Aspetto del canale brand YouTube: il creatore di un canale brand è in grado di inserire un banner pubblicitario compreso nell’immagine di sfondo. Questo poiché si può decidere di impostare il layout della pagina in modo da avere 150 pixel liberi in altezza, in cui posizionare un banner, che però non è composto da un’immagine a se stante, ma deve fare parte dell’immagine di sfondo. Si può poi impostare quest’area in modo da essere selezionabile, così da utilizzare il banner come link. Oltre a questo il canale brand dà diritto ad inserire anche un’icona, larga fino a 170 pixel e alta 25, che è visibile in alto a sinistra nel riproduttore video.

Accessibilità del canale brand YouTube: nel caso in cui si fosse interessati a creare contenuti diversificati, magari in base alla lingua o all’area geografica, Youtube permette di impostare filtri demografici che reindirizzano il visitatore verso diverse url interne al sito stesso. In questo modo ad esempio un visitatore Inglese e uno Spagnolo possono visualizzare automaticamente il canale nella loro lingua, cliccando semplicemente sul link ufficiale, poiché pensa Youtube ha reindirizzarli verso la versione appropriata dei contenuti.

Monitoraggio del canale brand YouTube: grazie a Google Analytics e ad altri potenti strumenti si è in grado di tenere traccia delle azioni degli utenti sul proprio canale, dei siti che raggiungono attraverso i propri video, del loro comportamento post-clic e di diversi altri aspetti.

Come creare un canale Brand YouTube
Creare un canale brand YouTube non è molto diverso dal creare un normale canale classico. Per prima cosa bisogna procedere con il registrare un nuovo account Google, al quale verrà associato il canale, oltre che diversi altri servizi, come Gmail, Google+ e Google Anlaytics. Ora bisogna andare su Youtube e effetuare il log-in, poi premere sul nome del proprio account in alto a destra, e poi su Il mio canale, per poter selezionare il nome del canale. Si consiglia poi di andare nella scheda Informazioni e Impostazioni e, sotto Visibilità selezionare Privato, in modo da non rendere ancora pubblico il canale.

Una volta creato il canale bisogna inviare il proprio nome utente al team Google e richiedere la trasformazione in canale brand. Si consiglia di motivare la richiesta in maniera appropriata.

In attesa di un responso da parte del team che si occupa dei canali brand YouTube si può iniziare a modificare il layout della pagina, inserendo lo sfondo, comprensivo di banner, e le informazioni di base, e decidendo la disposizione dei vari moduli.

Per effettuare dei test più accurati si consiglia di caricare dei video fittizi, e non quelli che si intende poi utilizzare seriamente. Solo dopo che dal Team si avrà la comunicazione che il canale è diventato ufficialmente del tipo brand si potranno eliminare questi video e caricare quelli veri, e per ultima cosa andare a reimpostare l’opzione di visualizzazione su pubblica. Questo perché tra i criteri di classificazione dei video di YouTube c’è anche la data di upload, dunque un video caricato diverso tempo prima del momento in cui si rende visibile il canale, ha meno probabilità di apparire tra quelli consigliati.

Si può guadagnare con i video inseriti in un canale Brand youTube?
Per sua concezione un canale del tipo brand non è creato con lo scopo primario di portare guadagni diretti all’utente, almeno non più di quanto lo possa fare qualsiasi altro canale Youtube qualora avesse i requisiti per diventare partner di YouTube stesso. Naturalmente più il canale è visualizzato più possibilità c’è di guadagnare attraverso la pubblicità nei video e sulla pagina (uno dei requisiti di partnership).

Youtube però non ha rilasciato dati ufficiali sui guadagni che si possono trarre da questo tipo di inserzioni, anche perché sono dipendenti da un numero molto elevato di variabili, che cambiano anche drasticamente di volta in volta.
Nel caso si fosse interessati la possibilità migliore è probabilmente quella di creare un canale, farlo riconoscere come canale brand YouTube e poi comunicare direttamente con il servizio assistenza e richiedere maggiori dettagli.

Come accennato prima però la forza dei canali brand YouTube non risiede tanto nell’ospitare le pubblicità altrui, quanto nel creare un palcoscenico su cui presentare il proprio marchio, farsi conoscere ad una vasta fetta di possibili clienti e stabilire con loro un rapporto di comunicazione diretta. Tutto questo, magari inserito in una buona campagna di web marketing, può portare a un buon ampliamento della propria clientela e dunque a maggiori guadagni a medio e lungo termine.

Autore
Antonino Vento

One thought on “Come creare un canale Brand YouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *