Privacy Facebook? Ecco come gestirla

Salvaguardare la propria privacy su Facebook è diventata un’esigenza e una necessità per moltissimi utenti, da quando le informazioni condivise sul famoso social network sono sempre più personali ed in numero crescente. Con pochi semplici passi, si può evitare di mostrare dati sensibili a perfetti sconosciuti.
Anche se spesso non le utilizza di default, Facebook mette a disposizione una serie di impostazioni, utili a blindare il tuo profilo: in questo articolo scoprirai come configurare la privacy su Facebook.

Privacy Facebook: i dati personali

Per prima cosa, accedendo al menù informazioni del tuo diario Facebook, puoi definire le regole per la visualizzazione delle informazioni personali, come ad esempio città di residenza, luogo di lavoro, ciclo di studi o relazioni sentimentali.

Per modificare il livello della privacy basta cliccare il pulsante “Modifica”, situato in alto di ogni gruppo di informazioni, per limitare la consultazione della corrispondente voce ai soli amici o, addirittura, vietarne la visualizzazione a tutti, tranne che al titolare del profilo.

Privacy Facebook: le foto e gli album

Sempre dal tuo diario, cliccando sul menù foto puoi modificare il livello di privacy di tutto il materiale fotografico pubblicato. Una volta effettuato l’accesso alla sezione foto, scegli album e sotto il titolo di ognuno di essi è disponibile un menù per scegliere a chi far visualizzare il suo contenuto.

Privacy Facebook: diario e aggiunta di TAG

Cliccando sul menù a forma di ingranaggio e poi impostazione account, viene visualizzata sulla sinistra una colonna dalla quale si accede alla sezione “Diario e aggiunta di tag“, dalla quale si regolamenta la visualizzazione e la pubblicazione di post sul proprio diario personale.
Dalla stessa area, si può scegliere di controllare e, eventualmente, autorizzare o bloccare i post in cui si è taggati.

Privacy Facebook: l’indicizzazione dei contenuti

Sempre sulla colonna di sinistra di cui al punto precedente si può accedere alla sezione “Impostazioni sulla Privacy” suddivisa nelle seguenti tre sezioni:

– “Chi può vedere le mie cose” da questa sezione puoi controllare i post nei quali sei stato taggato o limitare la visibilità di alcuni post condivisi.

– “Chi può conttarmi“, settando i vari parametri puoi scegliere se ricevere richieste di amicizia da tutti o solo da amici di amici

– “Chi può cercarmi“, settando i vari parametri si può evitare che diversi motori di ricerca facciano riferimento al tuo profilo, oltre a fare in modo che il profilo stesso non compaia in ricerche di utenti non inseriti tra gli amici.

Non solo privacy Facebook: le impostazioni di protezione

Per portare al massimo il livello di privacy e sicurezza del tuo profilo Facebook, la sezione “Protezione”, reperibile nella parte alta della colonna di sinistra, permette di richiedere una notifica, ogni volta che viene effettuato un accesso a Facebook con il tuo indirizzo email (o numero di telefono) e password. Sempre dall’area protezione è possibile configurare altri parametri quali ad esempio l’identificazione del cellulare dal quale usi Facebook o una serie di contatti fidati che potrebbero aiutarti in caso tu avessi problemi di accesso.

Con pochi semplici passi, la tua presenza in Facebook non sarà più di dominio pubblico e potrai divertirvi in tutta tranquillità condividendo post, video e foto con i tuoi amici più stretti, senza correre il pericolo di veder violata la tua privacy.

Ti consiglio di leggere anche:

3 thoughts on “Privacy Facebook? Ecco come gestirla

    1. Purtroppo devi richiedere l’amicizia, magari nel messaggio metti che la cancellazione da Facebook è stata fatta per errore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *